Tutela delle Acque
Settembre 1, 2020
brand Valle d'Aosta
Brand VDA
Settembre 3, 2020

Tutela e valorizzazione del patrimonio materiale ed immateriale

La Valle d’Aosta è il cuore pulsante della nostra identità, preziosa tutrice della nostra cultura e della nostra storia. Le ricchezze del nostro territorio sono numerose e si declinano in diversi ambiti che devono essere valorizzati maggiormente, come ad esempio l’urbanistica e il paesaggio che necessitano di un piano di sviluppo chiaro e definito. La nostra cultura deve essere un baluardo da ostentare con orgoglio e di cui andare fieri poiché racchiude una storia preziosa da insegnare alle future generazione e da far conoscere ai nostri visitatori. Marco Carrel è infatti fortemente convinto che sia solamente attraverso la conoscenza del passato che si possa costruire il futuro.

 

Fun fact: sapevate che il francese, a livello giuridico, è stato utilizzato come lingua ufficiale in Valle d’Aosta prima ancora che in Francia?

 

L’importanza delle nostre lingue è senza dubbio la caratteristica che differenzia maggiormente la nostra Regione a Statuto Speciale, infatti la Valle d’Aosta si pone come custode di ben tre lingue e altrettanti dialetti. Ecco perché proponiamo che venga potenziata la lingua francese e che siano organizzati più corsi di patois su tutto il territorio, ponendo l’attenzione non solo sullo studio della lingua ma altresì sull’importanza culturale di questo dialetto, discendente diretto del latino dall’importanza linguistica non indifferente. E’ importante inoltre tutelare le lingue della Valle del Lys, dove la popolazione Walser parla i dialetti di ceppo tedesco Titsch e Töitschu.

 

E’ vitale per il bene della Valle d’Aosta tutelare il nostro patrimonio culturale, naturale e linguistico perché è proprio grazie al nostro territorio, alla nostra cultura e alle nostre lingue che abbiamo conquistato la nostra autonomia e quindi la possibilità di gestire le risorse del nostro territorio in modo indipendente e mirato alle necessità specifiche della nostra Regione. E’ infatti la nostra Autonomia a permetterci di  salvaguardare il nostro territorio, a consentirci di amministrare le finanze regionali in modo da porre l’attenzione lì dove il nostro territorio montano ha più necessità e dandoci la possibilità di organizzare e di gestire eventi e manifestazioni a livello internazionale e mondiale nella maniera migliore per la nostra Regione.

 

La nostra cultura è ciò che di più prezioso abbiamo poiché è l’essenza di ciò che siamo.

383 766 284