Agricoltura
Agosto 31, 2020
Comuni
Settembre 1, 2020

Comuni Smart

Comuni sostenibili ed innovativi: deve essere questa la sfida che le nuove amministrazioni dovranno affrontare nei prossimi anni e deve essere la Regione la prima ad incentivarli e a spronarli in questo importante percorso di sviluppo e di crescita.

 

Al fine di creare un comune a misura di persona, coniugando le nuove tecnologie, il rispetto per l’ambiente e la vita del cittadino, è essenzionale incentivare i comuni valdostani a diventare “smart”. Ma cosa significa?

L’idea nasce dal progetto della “smart city”, ovvero della città intelligente e tecnologica. L’uso delle nuove tecnologie è indispensabile ma non significa necessariamente rendere più difficile la gestione di certe strutture, soprattutto per le generazioni meno giovani, bensì implica l’ottimizzazione e l’aggiornamento di certi sistemi e di certe dinamiche che possono portare benefici concreti alla vita di tutti i giorni.

 

L’uso delle nuove tecnologie può essere infatti impiegato nelle diverse sfere della Pubblica Amministrazione andando a migliorare il sistema dei trasporti pubblici e della mobilità, della gestione e distribuzione dell’energia, dell’illuminazione pubblica, della sicurezza urbana, della gestiore e del monitoraggio ambientale, della manutenzione e dell’ottimizzazione degli edifici pubblici come scuole, ospedali, musei etc. Non è quindi per forza un aggiornamento tecnologico pensato per confondere o creare difficoltà nei cittadini, bensì un sistema innovativo per rinnovare le infrastrutture ed i servizi ai cittadini rendendoli più green, efficienti ed efficaci. Per raggiungere questi obiettivi la Regione deve lavorare per attingere alle importanti risorse destinate a questi progetti dalla Comunità Europea, formando una classe dirigente attenta e competente a questi temi.

383 766 284